Effetti Collaterali (Steven Soderbergh 2013)

effetti collaterali recensione slowfilmPillole levigate, perfette, tecnologiche, pillole da Rumore Bianco; professionisti della psiche e della medicina altrettanto evoluti, inutili, taglienti; studi professionali, facciate di palazzi dalle superfici riflettenti, che provano a nascondere segreti e si dissolvono con gli sguardi, inventano bugie.

Effetti Collaterali è uno dei trick di Soderbergh, un meccanismo che procede fluido come un domino, lineare e piacevole, eppure non innocuo. Un buon film, un gioco delle parti ben recitato che non si vergogna di essere comprensibile, con ricordi degli inganni borghesi di L’uomo nell’Ombra e Carnage.

(4/5)