The Tragedy of Macbeth (Joel Coen 2021), un concentrato di talenti e amore per il cinema

The Tragedy of Macbeth del fratello Coen è un concentrato di talenti enormi e amore smisurato per il cinema. Una lama formato 4:3 in un bianco e nero onirico e lattiginoso, a tagliare la coltre di serialità, moda, banalità, ripetizioni. Che The Tragedy of Macbeth sia una meraviglia da ogni punto di vista, è evidente sin dalla prima inquadratura e rimane evidente fino all’ultima. È sufficiente quindi solo accennare alle performance impeccabili di Denzel Washington e Frances McDormand, che rendono impassibile la loro follia, alle linee spezzate dei corpi delle streghe nel corpo di Kathryn Hunter, alla sensazione che la tragedia di Shakespeare sia stata rispettata da Joel Coen fino a renderla qualcosa di estremamente personale e organica alla sua filmografia.

Gli spazi siderali ricreati nei teatri di posa fanno da contrappunto alle spoglie architetture metafisiche, che nella fotografia di Bruno Delbonnel separano in modo netto le luci dal buio e dalle ombre. Gli archi, i portici, le stanze, si adattano alle esigenze narrative e ai tempi degli attori, allungandosi, restringendosi, costruendo gabbie e pareti forse alte fino alle stelle; sottraggono punti di riferimento, portando tutto in un limbo, un non luogo che è, però, il luogo dello scorrere del tempo.

Fra le tante suggestioni di questo Macbeth la principale è forse nell’inutilità dell’azione, nell’insistere sulla sterilità dell’avventura intrapresa dal Lord e dalla Lady. I suoni con cui Carter Burwell definisce le vicende sono spesso rintocchi che nascono dall’amplificazione di passi o dal cadere di gocce su una superficie, sono scansioni temporali che si pongono su una linea ininterrotta e sovrastano le ambizioni e gli omicidi. La parabola di Macbeth sembra così solo una parte di una storia sempre simile nelle intenzioni, ma molto più grande, un susseguirsi di violenze perpetrate con la giustificazione di un destino assegnato, tutto nel segno dell’ingordigia e della sterilità.


(4,5/5)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.